Microgreens ad oltre 3,000 metri in Himalaya e Kashmir.

Progetto pilota partito nel 2015 nella regione del Ladakh ora pronto per il lancio di scala, presentato a Bangalore Congresso Indiano delle Scienze.

Al 107th Congresso Indiano delle Scienze https://www.isc2020uasb.com/ appena concluso a Bangalore IN è stata presentata una soluzione di Food Access importante e che speriamo possa trovare seguito, per i benefici che ne conseguono.

Una presentazione da parte del Defence Institute of High Altitude Research (DIHAR) /Laboratorio dell'Organizzazione per la ricerca e lo sviluppo della difesa (DRDO) https://www.drdo.gov.in/, un progetto guidato da Narendra Singh, una scienziata dell’istituto, ha illustrato come il personale di difesa che staziona nei posti di controllo delle catene montuose himalayane e nord-occidentali indiane sta coltivando e raccogliendo Microgreens Indoor, ad una temperatura che oscilla tra i 10 e i 20 gradi Celsius, con una crescita veloce e apporto nutritivo elevato, per uso diretto.
Il progetto inizia la propria sperimentazione con un programma pilota in alcuni avamposti in Ladakh nel 2015, seguito da numerosi studi di accettabilità in varie località della regione e ora è pronto per il lancio su scala.

Secondo gli scienziati del DRDO i Microgreens, specialmente cavolo, ravanello e fieno greco, vengono coltivati per 8-10 giorni in piccoli vassoi di substrato di terreno polivalente a base di buccia di cocco miscelato con additivi inorganici e sostanze nutritive e possono essere consumati come integratori, in un rapporto di 10:1 di sostanza nutritiva rispetto alla pianta matura:
“La nostra ricerca ha dimostrato che si ottiene la stessa quantità di nutrienti se consumiamo 100 g di insalata o 10 g di Microgreens. Sono ricchi di nutrienti e integrano i micronutrienti e le vitamine che perdono i soldati che vivono di cibo in scatola ”, ha dichiarato Samar Bahadur Maurya, un partecipante di DIHAR presente al Convegno. "Poiché le piante vengono consumate così presto nel loro ciclo di vita, dobbiamo garantire che i semi e il terreno non siano stati trattati chimicamente. Qui tutto è organico. I soldati che rimangono negli avamposti remoti di solito trasportano il loro cibo una volta all'anno e la maggior parte viene conservata in scatola. Questo può aiutare a bilanciare i livelli di sodio dal cibo in scatola e fornire qualcosa di fresco ", ha detto Maurya, che è un ufficiale tecnico di DIHAR.

Ishi Khosla, che pratica come nutrizionista clinico nella capitale nazionale, ha dichiarato: “I Microgreens sono davvero più nutrienti di molte verdure. Soprattutto quando le persone consumano alimenti trasformati o in scatola in quanto riempiono le carenze nutrizionali. Gli alimenti trasformati e cotti perdono molti enzimi e nutrienti necessari all’organismo e gli alimenti trasformati sono acidi, mentre i Microgreens freschi contribuiscono a mantenere l'equilibrio. "

E non dimentichiamo che per coltivare Microgreens serve attenzione, cura, e questo aiuta anche con il morale del personale così stazionato in aree impervie.

contenuto: source Hindustan Times, Hindustan Times website https://www.hindustantimes.com/

Images Rights of Hindustan Times All Rights Reserved.
Images of the Author.

Add Comment