Urban Crop Solutions fa partire un progetto per realizzare Soluzioni Indoor Farming per la Biosfera di Marte.

Urban Crop Solutions fa partire un progetto per realizzare Soluzioni Indoor Farming per la Biosfera di Marte.

Urban Crop Solutions www.urbancropsolutions.com è una tra le più attive società dedicate alla ricerca e lo sviluppo di soluzioni e tecnologie di Indoor e Vertical Farming.

Il progetto SpaceBakery è attivato da un Consorzio composto da sette players belgi e recentemente supportato con un investimento di 4,5ML di euro da parte della Comunità fiamminga, contribuendo a un totale di oltre 6,3ML di euro di finanziamenti.
SpaceBakery utilizzerà Tecnologia fornita da Urban Crop Solutions.
Lo scopo è…consumare un pasto su Marte!

Il progetto si concentrerà su come possiamo produrre alimenti in modo più sostenibile e contribuirà a fornire un alimento base nutrizionale per molte regioni del mondo.
Quattro grandi container interconnessi saranno installati presso la sede di Puratos, società del Consorzio, vicino a Bruxelles, dove dal 1 gennaio 2020 i ricercatori inizieranno a lavorare nel sistema di coltivazione vegetale che potrebbero avere un impatto enorme sulla nostra produzione di cibo sulla Terra e su Marte una volta che gli umani avvieranno la loro esplorazione dello spazio sforzi.

“Questo progetto ci consente di fare un ulteriore passo avanti nella nostra tecnologia. Implementando l'intelligenza artificiale, la produzione delle piante sarà massimizzata, minimizzando ulteriormente l'uso di elettricità e acqua. Questo è essenziale per la produzione di piante su Marte, ma altrettanto importante qui sul pianeta Terra.”, spiega Maarten Vandecruys, co-Founder e CTO di Urban Crop Solutions.
L'ambiente su Marte è molto diverso dal nostro sulla Terra. La mancanza di atmosfera, temperature fredde, radiazioni elevate e tempeste di polvere non forniscono le giuste condizioni per coltivare le colture.
Per ottenere le necessarie esperienze e conoscenze, nei prossimi 2 anni e mezzo saranno dedicate 5 sale di ricerca separate in cui saranno costantemente monitorate oltre 50 diverse variabili relative alla crescita delle piante, che si tradurranno in modelli e algoritmi di crescita delle singole piante.
“Durante questa ricerca, la sfida sta nel numero di variabili e parametri biologici che verranno testati per misurare le risposte delle piante e la loro qualità. Ciò fornirà approfondimenti che ci aiutano a liberare il pieno potenziale delle piante in un ambiente controllato” spiega il Dr. Oscar Navarrete, Chief Plant Scientist presso Urban Crop Solutions.
”Parallelamente alla ricerca sulle colture, il consorzio studierà anche molti altri aspetti coinvolti nell'intero ciclo di produzione alimentare, come l'uso e il riciclaggio delle risorse, il monitoraggio del clima microbico, l'influenza delle radiazioni e l'impollinazione attraverso droni automatizzati.

Urban Crop Solutions
Grote Heerweg 67
8791 Beveren-Leie (Waregem)
Belgium

www.urbancropsolutions.com

Add Comment